lunedì 9 maggio 2016

Allora, finalmente, per la “Chiesa delle Grazie” la ristrutturazione è cosa fatta...

...perchè si sa che se Matteo promette...

Ieri sera (8 maggio c.a.) su Rai3, da Fazio, nel corso della trasmissione “Che tempo che fa” l'intervistato di lusso è stato lui : Matteo Renzi.
Non essendo un individuo al quale va le mie simpatie, non starò a valutare tutti i 9 punti di quanto trattato dal Presidente del Consiglio, sarebbe di certo un giudizio prevenuto, il mio. Allora mi limiterò a prendere in esame e seguirò con attenzione il suo perfezionarsi nel tempo, solamente del nono argomento trattato : I piccoli interventi culturali, come lui li ha chiamati.
Ha promesso, sono sue parole, 150 milioni da spendere per ristrutturazioni culturali :”da qui al 31 maggio tutti i cittadini di qualsiasi colore politico potranno individuare la chiesetta sconsacrata che sta cascando a pezzi .... e noi daremo con una commissione ad hoc, non li scelgo io, e daremo i soldi dopo le elezioni, perché se li diamo per il ballottaggio siamo finiti... quindi li diamo nel mese di luglio...”                                                                                 
Ecco che allora io da subito invierò la mail da semplice cittadino e come suggerito, indicando la Chiesa delle Grazie quale uno degli interventi culturali da salvaguardare, almeno per noi di Senigallia.
Era l'8 Aprile del 2011 quando pubblicai questo mio articolodenunciando le condizioni non certo ottimali in cui questa chiesa era stata abbandonata. Ma si sa che la voce del cittadino è molto flebile e se a volte arriva alle orecchie di chi sente, ma non ascolta, viene percepita come mera polemica populista o quando va bene, come quella di chi da fiato alla bocca, perché “non sa”. Fatto è che da quella volta, nulla si è fatto. Neppure chiederlo, perché intanto la risposta sarebbe stata sempre quella oramai inflazionata :” i soldi non ci sono” o aggiungo io forse non si trovano o può darsi che la cosa non interessi a nessuno.
Ora invece ci sono 150 milioni (in totale, vale a dire una goccia in un oceano se si pensa che i comuni in Italia sono appena 8.092, ovvero appena 18 mila € a testa) e quindi bisogna tirar via prima che la risposta non sia quella di “bambole non c'è più una lira”. Già ad occuparsene sarà una “commissione” al che in Italia potrebbe suonare come una minaccia che alla fine dovrà intervenire il buon, bravo ed “ubique” Cantone. Sarà come il distribuire una bottiglia di acqua su di un barcone alla deriva, con mare forza sei, sotto il sole estivo di mezzogiorno, a 800 immigrati in balia delle onde da tre giorni.
Comunque se non lo si fa, poi non si ha l'alibi per potersi lamentare ed ecco allora la mia decisione, in qualità di semplice cittadino, di mandare una richiesta all'indirizzo indicato dal Presidente : bellezza@governo.it
Gettata la lenza, non ci resta che attendere che si sia fortunati che all'amo abbocchi una spigola, piuttosto che la solita vecchia scarpa, sempre sintomo di mare inquinato.
Ora se son fiori fioriranno !! Alle Istituzioni locali, invece, volendo e piacendo, potrà andare l'onere del taglio del nastro.
PS: Questa la mail inviata con OGGETTO :

piccoli interventi culturali

FRANCO GIANNINI
Faccio seguito a quanto ascoltato nella trasmissione dell' 8 Maggio 2016, "Che tempo che fà" condotta da Fazio e con la presenza del Presidente del Consiglio Matteo Renzi, onde segnalare questo articolo, da me redatto ed a cui non c'è stata alcuna risposta.
Non che con la promessa di Matteo Renzi sono certo che avrò una risposta concreta, ma non provarci sarebbe da perdente già in partenza.
Grazie se potrete fare qualche cosa. Sempre a disposizione per ulteriori chiarimenti.
Franco Giannini
brontolone42@yahoo.it
tel. 3473572600



di Franco Giannini


Quanto meno mi hanno risposto... per ringraziare... vedremo gli sviluppi!!

Segreteria Presidente Renzi
Grazie per aver scritto a bellezza@governo.it!
Info e aggiornamenti: http://www.governo.it/approfondimento/bellezzagovernoit/4793

Saluti sinceri,

La Segreteria del Presidente del Consiglio dei Ministri

Per ulteriori comunicazioni con il Presidente del Consiglio si prega di scrivere all'indirizzo matteo@governo.it
http://www.governo.it | https://twitter.com/Palazzo_Chigi | https://www.facebook.com/palazzochigi.it/  

1 commento:

ERNESTO MURENU ha detto...

Speriamo che l'interessantissima richiesta fatta dal bravissimo giornalista Rag. Franco Giannini venga presa in considerazione.