martedì 2 dicembre 2008

SENIGALLIA COME LA POESIA DI VALENTINO...VESTITA DI NUOVO!!























































Foto di Patrizia Tardelli
Gli artisti: Fidia Falaschetti, Moon-8 FSA CREW, Michele Santini, Miche Droghini, Marco Bortolin, Fabio Ferretti, Associazione Romagna in Fiore.

di Franco Giannini

Sabato 29 novembre è stata una giornata di nuovi eventi per la città di Senigallia: l' anticipo al 29 Novembre rispetto al consueto 8 Dicembre, dell' accensione delle luminarie natalizie, lungo le principali vie e piazze del centro; l' inaugurazione della pista on ice di pattinaggio, montata per le imminenti festività all' ombra della Rocca Roveresca; ed infine ma non ultima come valore di iniziativa, l' inizio delle fase di affrescatura delle pareti del sotto passo Perilli con soggetti disegnati dai migliori writers regionali e non, mutandone così l' uso: da un semplice passaggio pedonale, ad una Galleria d' Arte permanente.
Sotto le luminarie accese fin dal tardo pomeriggio, a Piazza Del Duca si sono andate assiepando lungo le mura, sul ponte d'ingresso alla Rocca, lungo le scale, nonchè attorno alla pista di pattinaggio, centinaia di persone desiderose di assistere all' inaugurazione di un evento sportivo, inusuale, considerando che la nostra è una città di mare e dove gli sport invernali sono praticati da pochi intimi.
Comunque più che una inaugurazione di una pista di pattinaggio su ghiaccio, si è trattato, viste le innumerevoli presenze di personaggi conosciuti nell' ambito dell' Amministrazione Comunale, quasi un Consiglio Straordinario suo generis, tenutosi fuori sede, perchè così ambientato su di un terreno non certo caldo, sarebbe servito a freddare anche gli animi dei più focosi consiglieri ed Assessori.
Molti, dicevo, i presenti sugli "spalti", a guardare, criticare, lodare e divertirsi in particolar modo per le evoluzioni dell' Assessore "dal sorriso che non conosce confini" che senza la classica "puzza sotto il naso" di chi impegnato solitamente a salvaguardare le apparenze, perchè riveste ruoli pubblici impegnativi, si spogliava di questi per assumere quelli di un semplice e felice padre di famiglia, intento solo a divertirsi con la figlioletta, almeno per una giornata.
Sembrava un pò l' orso buono, un pò il Cecchi Paone reduce dalla scorsa Isola dei Famosi, e che con uguale simpatica faccia tosta, non ha deluso il pubblico presente, deliziandolo con una sua scivolata che faceva assaggiare il fresco della pista al suo lato B.
Un sorriso, il berretto di lana della figlia sulla testa, l' incerto rimettersi in piedi sulle due gambe e via di nuovo a macinare giri, inappuntabilmente in giacca e cravatta, come le istituzioni chiedono.E mentre questo spettacolo andava avanti, sotto un cielo che si era fatto nel frattempo stellato, a poche centinaia di metri, al coperto, aspirando un aria pregna del caratteristico odore di colori acrilici, alcuni giovani stavano passando un colore celeste-azzurro sulle pareti del sotto passo Perilli, che l' indomani avrebbe fatto da sfondo ai loro lavori artistici.
Lavori artistici che porterà, da domani appena il tutto sarà terminato a chiamarlo con un nome più appropriato: Galleria d' Arte Perilli.
Non più solo un passaggio pedonale, ma un corridoio di una mostra d' arte permanente.
Sono ritornato l' indomani a vedere il proseguo dei lavori. Dire solo "bravi" ai ragazzi sarebbe riduttivo. Hanno lavorato senza interruzione dal mattino presto fino a sera tardi, per circa 12 ore, in piedi, al freddo, riscaldati solo dalla forza della loro età e dalla passione con cui si fa e nella volontà di chi crede in quello che fa.
La cosa unica da farsi è lo scimiottare il loro comportamento, poche parole e molti fatti.
Ecco che allora ho pensato giusto utilizzare le foto scattate dall' infaticabile organizzatrice di tutto il lato artistico di questo evento, Patrizia Tardelli, per dare una visione reale di quanto è stato fatto.
Grazie ragazzi, e tenetevi pronti per la primavera... perchè forse qualche altra cosa bolle in pentola ed avremo sicuramente bisogno nuovamente di voi!!

7 commenti:

maddeche ha detto...

grandi cose, Franco, delle meraviglie...

Patrizia ha detto...

Sei anni fà non immaginavo certo di vivere a Senigallia incontrando persone ed esperienze così intense,emozioni trascinanti, sorrisi radiosi....ed un amore.
Grazie
Patrizia Tardelli

www.dariopetrolati.it ha detto...

Bravi bravissimi ogni parola potrebbe graffiare.
Complimenti ,solo non so dove si trova sto benedetto POSTO.
Spero giovedi di vederlo dal vivo,
un abbraccio,
dario.

quilly ha detto...

Molti non hanno capito l'importanza e la forza aggregante di questa cosa....e fanno spallucce. Che vadano al diavolo. Passo nel sottopassaggio anche quando devo andare da un altra parte per vedere queste meravigliose opere d'arte. Invidio terribilmente i ragazzi che le hanno compiute. Li considero dei veri e propri artisti e un po del merito è anche nostro che abbiamo voluto questo con tutte le nostre forze. Soprattutto però il merito è di Big Franco e Maddechè veri motori dell'organizzazione.
Grazie di tutto.

enrico dignani ha detto...

sottopasso delle meraviglie altro che banale decoro urbano.

enrico dignani ha detto...

Imagine
di John Lennon


Testo della canzone (lingua originale)


Imagine there's no heaven
It's easy if you try
No hell below us
Above us only sky
Imagine all the people
Living for today...

Imagine there's no countries
It isn't hard to do
Nothing to kill or die for
And no religion too
Imagine all the people
Living life in peace...

You may say I'm a dreamer
But I'm not the only one
I hope someday you'll join us
And the world will be as one

Imagine no possessions
I wonder if you can
No need for greed or hunger
A brotherhood of man
Imagine all the people
Sharing all the world...

You may say I'm a dreamer
But I'm not the only one
I hope someday you'll join us
And the world will live as one


Testo della canzone (traduzione italiana)


Immagina


Immagina non ci sia il Paradiso
prova, è facile
Nessun inferno sotto i piedi
Sopra di noi solo il Cielo
Immagina che la gente
viva al presente...

Immagina non ci siano paesi
non è difficile
Niente per cui uccidere e morire
e nessuna religione
Immagina che tutti
vivano la loro vita in pace...

Puoi dire che sono un sognatore
ma non sono il solo
Spero che ti unirai anche tu un giorno
e che il mondo diventi uno

Immagina un mondo senza possessi
mi chiedo se ci riesci
senza necessità di avidità o fame
La fratellanza tra gli uomini
Immagina tutta le gente
condividere il mondo intero...

Puoi dire che sono un sognatore
ma non sono il solo
Spero che ti unirai anche tu un giorno
e che il mondo diventi uno

Pacchy ha detto...

Se potessimo effondere questo potere costruttivo di bellezza al mondo intero ... la terra non avrebbe più fine!